Istanbul Conference & Gala Dinner

Istanbul Conference & Gala Dinner | Simone Micheli

Istanbul Conference & Gala Dinner | Simone Micheli

Lo scorso Giovedì, il 23 Ottobre 2014, si è svolta ad Istanbul in Turchia, la conferenza “The Masterpiece hotel to win in a changing market” che ho tenuto presso Palazzo Venezia, la sede del Consolato Generale di Italia ad Istanbul; ex ambasciata della Repubblica Serenissima ed ora la residenza in loco dell’Ambasciatore d’Italia ad Ankara.
Dopo il saluto delle autorità, ho iniziato il mio discorso, analizzando principalmente che cosa significhi oggi fare innovazione nel mondo dell’ospitalità alberghiera, superando gli stereotipi e le convenzioni, mettendo al centro i concetti di sostenibilità e identità dell’hotel. Così il percorso del pensiero che si connette concretamente alla dimensione del fare parte dalla creazione di nuovi tipi di contenuto e dalle possibili alterazioni della forma, giungendo alla definizione di campi spaziali differenti e fino all’apertura di nuove dinamiche di comunicazione.
Ogni azienda partner (AERTECNICA | TUBO’, the advanced vacuum system, ALULIFE, AVE, BAREL, ESSENZA, – The full glazed windw, KORAMIC Yapi Kimyasallari Sanayi ve Ticaret A., iGuzzini illuminazione, L’INVISIBILE by Portarredo, OIKOS – colore e materia per l’architettura, PETRACER’S CERAMICS – Pregiate Ceramiche Italiane, TENSIOART, STILOPRESS, VETRARIA PESCINI) ha infine avuto a presentato in modo brillante la propria filosofia d’azione, il proprio operato ed i propri prodotti al vasto pubblico in sala.
Una cena di gala ha seguito la conferenza, dando agli ospiti la possibilità di conoscersi, di costituire nuovi contatti e relazioni, chiarendo ed approfondendo gli argomenti di maggiore interesse.
L’evento ha avuto un notevole successo di pubblico riuscendo pienamente nel suo primario obiettivo di gettare le basi per l’edificazione di una rete di persone, di idee e di pensieri fitta ed intensa, al fine di poter costruire future cospicue collaborazioni.
Più di 180 ospiti tra architetti, direttori e proprietari di alberghi, contractors, costruttori, giornalisti ed imprenditori, hanno riempito le meravigliose sale di Palazzo Venezia, rendendoci partecipi attraverso i racconti, gli interventi ed i dibattiti della bellezza della Turchia, dei suoi slanci d’avanguardia, dei suoi polimorfici punti di vista.
Al termine della serata già due nuovi progetti che coinvolgeranno me e le aziende partner hanno iniziato a prendere forma, mostrando come la volontà di conoscere, il desiderio di ascoltare, la brama di ampliare le prospettive e l’abilità di comunicare e raccontare costituiscano il metodo vincente per affrontare il mondo in continua evoluzione.
———————————————————————————————-

Istanbul Conference & Gala Dinner

Last Thursday, October 23rd 2014 I held The conference “The Masterpiece hotel to win in a changing market”in Istanbul, Turkey, at Palazzo Venezia. It is the location of Italian Consulate General in Istanbul; ex embassy of the Serenissima Repubblica and now it is the residence of the Italian Ambassador in Ankara.
After the authorities’ greeting I began my speech, analysing what innovation means today in hospitality world ; passing across stereotypes and conventions, paying attention on hotel’s sustainability and identity. The path of thoughts is concretely linked with the dimension of doing, leaving from the creation of new types of content arriving to possible shape’s alterations, till the definition of new spatial fields and the birth of new communicative dynamics.
Each sponsoring company (AERTECNICA | TUBO’, the advanced vacuum system, ALULIFE, AVE, BAREL, ESSENZA, – The full glazed windw, KORAMIC Yapi Kimyasallari Sanayi ve Ticaret A., iGuzzini illuminazione, L’INVISIBILE by Portarredo, OIKOS – colore e materia per l’architettura, PETRACER’S CERAMICS – Pregiate Ceramiche Italiane, TENSIOART, STILOPRESS, VETRARIA PESCINI) has finally cleverly presented its philosophy, its way of operate, its products to the great amount of spectators.
A gala Dinner followed the conference giving to the guests the possibility of knowing each others, of building new contacts and relations, clarifying and deepening the most interesting subjects.
The event has great success, reaching its primary aim of putting the basis of the edification of a net of people, ideas and thoughts to give birth to new fruitful collaborations.
More than 180 guests among architects, hotel managers and owners, contractors, developers, journalists and entrepreneur filled the wonderful Palazzo Venezia’s rooms, involving us in the beauty of Turkey, in its innovative impulses and in its multiple points of view, through tales, discussions and debates.
At the end of the evening two new projects, that will involve the sponsoring companies and me, started to shape their identity showing how the will of knowing, the desire of listening and of extending perspectives and the ability of communicating and telling stories, are the winning method to face the continuously evolving world.

Abbiamo ritrovato l’entusiasmo!

Viviamo in un Paese controverso, è vero, ma questa non può e non deve essere una motivazione per frenare il nostro entusiasmo, la nostra vitalità, la nostra fantasia.
Da tempo sembra che lo sguardo ci si posi in un’unica direzione: notiziari e giornali tendono a mostrarci solo una parte della realtà in cui viviamo.
Forse però, per un momento, si può scegliere di non fermarci solo all’Italia della disoccupazione, dell’emigrazione giovanile, della politica, degli scontri, per dare spazio anche ad altro.
Non per fingere di non vedere, ma per ricordarci di guardare anche oltre.
Per ricordarci che se alziamo gli occhi dal televisore e ci guardiamo attorno, siamo circondati da un patrimonio artistico e culturale che mozza il fiato.
Per ricordarci che a dispetto della crisi, abbiamo paesaggi, monumenti, città, che nessuno ci può eguagliare, e soprattutto, che nessuno ci può portare via.
Non dobbiamo smettere di stupirci del patrimonio che possediamo, di valorizzarlo e proteggerlo, con un occhio al futuro.
Un futuro che non è fatto solo di pessimismo, né di sguardo malinconico al passato: un futuro che può puntare sull’arte e il design per risvegliare la nostra nazione.
Anche in questo momento non proprio semplice, sono numerosi gli esempi di eccellenze italiane che portano nel mondo un pezzo d’Italia che non sempre viene ricordato: sono davvero tantissimi i progettisti, gli architetti ed i designer che ogni giorno lavorano per valorizzare da un lato tutto il patrimonio artistico e culturale del nostro Paese, dall’altro che lottano per migliorare la fruizione degli spazi, dei paesaggi, delle città.
Questo attraverso la comunicazione, l’arredo urbano, la ricerca di funzionalità e di estetica che da sempre hanno caratterizzato le opere dei progettisti italiani; in un ottica di un Italia più responsabile, più attenta ai bisogni e alle necessità proprie del presente in cui viviamo e del futuro che vorremmo. Attraverso la fantasia, l’entusiasmo e la ricerca di soluzioni sempre innovative per non rimanere legati al passato, ma senza dimenticare che ne possediamo uno, presente nel nostro patrimonio genetico culturale, industriale e visivo.

_______________________________________________________________________________________________

We go our enthusiasm back!

We know we live in a complex country but this should not be a reason to curb our enthusiasm, our vitality, our imagination.
It seems that since a long time we are looking in only one direction, newspapers tend to show us only a part of the reality in which we live.
Perhaps, for a moment, we can choose not to look only to our country’s problems and look at its other face.
It doesn’t mean we have to pretend not to see, but it would help us to remind just to look beyond.
To remind us that if we raise the eyes from the TV and we look around, we are surrounded by an artistic and cultural heritage that takes your breath away.
To remind us that in spite of the crisis, we have landscapes, monuments, cities, that no one can match, and above all, that no one can take us away.
We must never stop to amaze us by the heritage we possess, to enhance it and protect it, with an eye to the future.
A future that is not only made of pessimism or melancholy look of the past: a future that can point on art and design to awake our nation.
Also at this time, with all of its problems, there are numerous examples of Italian excellence in the world that bring a piece of Italy that is not always mentioned: there are so many designers who work every day, on one hand to increase all the artistic and cultural heritage of our country, on the other struggling to improve the use of space, landscapes, cities.
This is possible through communication, urban design, the research of functionality and aesthetics that have always characterized the works of Italian designers; in a perspective of an Italy more responsible and focused on the needs of the present in which we live and the future that we would like. Through the imagination, the enthusiasm and the search for innovative solutions that we have one in our cultural, industrial and visual history.

“The Spa by Simone Micheli” – Kusadasi

The Spa by Simone Micheli

The Spa by Simone Micheli

Kusadasi è una città che si trova sulla costa occidentale della Turchia, affacciata sul Mare Egeo; importante polo turistico del paese. Il suo nome letteralmente significa “l’isola degli uccelli”.
Là si è da poco concluso l’evento che, dal 3 all’ 8 Ottobre 2014, ha visto il design italiano del mondo idrotermosanitario protagonista dell’Ephesus Convention Center.
L’esposizione, che si è svolta all’interno del centro multifunzionale costruito per la candidatura all’EXPO 2015 di Smirne, è stata organizzata dal Gruppo Triveneto.
Lo stesso gruppo ha voluto dedicare una mostra “The Spa by Simone Micheli”, con l’intento di celebrare i miei 25 anni di attività professionale legata in parte al “mondo dell’acqua”.
La ieratica installazione ha dato vita ad un contesto dinamico e brillante, che ha catalizzato l’attenzione dei visitatori.
Nuove collaborazioni e connessioni hanno contribuito ad allargare gli orizzonti dell’eccellenza italiana nel mondo, a mostrare il suo valore innovativo, ad accrescere l’entusiasmo che ha contraddistinto l’evento.
E’ stato meraviglioso vivere questa intrigante esperienza di rete densa di intrecci intellettuali ed operativi.

_____________________________________________________________________________

The Spa by Simone Micheli”- Kusadasi

Kusadasi is a city located on Turkey West coast, an important tourist point. Its name literally means “ Birds’ island”.
There, an event that – from the 3rd to the 8th of October 2014 – had the Italian design as main character, has been organized by Gruppo Triveneto at the Ephesus Convention Centre.
The installation “The Spa by Simone Micheli” has been created with the aim of celebrating the 25 years of my professional activity, linked also with the world of “water”. It catalysed the attention of visitors, originating a dynamic and brilliant context.
New collaboration and connections born during the meeting contributed to broaden horizons of Italian excellence, to show its innovative value, to increase the enthusiasm that characterized the event.
Living this fascinating experience full of intellectual and operative storylines has been amazing.

Sempre in giro per il mondo!

Non più di due giorni a casa, giusto il tempo di preparare le valigie e si riparte!
Dinamicità, flessibilità e voglia di conoscere sono il mio carburante quotidiano, il motore che attiva le mie giornate e che mi sostiene nel trasformare perfino i momenti più difficili in nuove opportunità, in pensieri e progetti da realizzare.
Pochi giorni fa sono tornato da Casablanca, bellissima e metropolitana città marocchina, sulla costa atlantica: una città piena di energie, di vitalità e d’iniziative.
Durante il mio soggiorno ho incontrato persone positive e con tanta voglia di fare, con le quali fin da subito sono nate collaborazioni ed idee per nuovi progetti da sviluppare.
Migliorare il volto delle città e riempire gli ambienti che ci circondano di opere architettoniche belle, innovative, che abbiano in sé storie da raccontare e nuovi contenuti da comunicare è un gesto che spontaneamente sorge nell’essere umano ed al quale neppur un momento di crisi come quello attuale può porre un freno. Ogni problema per quanto complicata possa essere la sua risoluzione ha comunque in sé le vie del suo superamento, contiene la spinta ad utilizzare la propria creatività e le proprie capacità al fine di trovare la soluzione migliore.
Non bisogna mai chiudersi, ma piuttosto sempre aprirsi al mondo e cogliere con il giusto spirito le occasioni e le proposte che oggi giorno ci appaiono davanti agli occhi.
Non si deve mai sottovalutare l’importanza di conoscere, scoprire, di tessere relazioni nuove. Mai smettere di mettersi in gioco, di provare e di sperimentare.
Viaggiare, leggere, osservare ed ascoltare sono i più importanti principi da seguire per riempire il proprio animo di novità, forza creativa e vitalità, cogliendo ogni nuova sfida con un sorriso.

———————————————————————————————————

Traveling around the world!

I need no more than two day at home, only the time to prepare suitcases and I leave again!
Dynamism, flexibility and the desire to know are my everyday fuel, the engine which activates my days and that supports me in transforming the most difficult moments in new opportunities, thoughts and projects I want to realize.
Few days ago I came back from Casablanca, amazing and metropolitan Moroccan city, on Atlantic cost: a city full of energies, of vitality and of initiatives.
During my staying there I met positive people, willing to do a lot things: collaborations and ideas for new projects to develop came out from them.
Improving the face of our cities and filling them with wonderful and innovative architectonic works that have stories to tell and new content to communicate is a gesture that spontaneously arises from the nature of human being.
This gesture could not be stopped by a moment of crisis as the current is.
Each problem, even if its resolution is complicated, has inside the ways for its passing, it includes the push to use creativity and skills to find the best solution.
People have to be open to the world and be able to catch occasions and proposals that every day appear under their eyes.
Never underestimate the importance of knowing, discovering, weaving new relations. Never stop to give oneself a challenge and to experiment.
Traveling, reading, observing and listening are the most relevant principles to fill our spirits with originality, creative force and vitality, catching every new challenge with a smile.

Una “giovane” riflessione

L’Italia ha anche un’altra faccia: non sono soltanto la disoccupazione, la precarietà ed il pessimismo che caratterizzano la classe dei giovani lavoratori, ma piuttosto lo spirito creativo e di innovazione, il desiderio di valorizzare il territorio, la passione, la dedizione e l’impegno.
Dei 14.000 laureati che ogni anno fuggono via dall’Italia oggi circa un terzo decide di tornare: sono giovani ottimisti e tecnologici che decidono di andare contro le statistiche e che con ostinazione e speranza dimostrano che non c’è una sola prospettiva per interpretare la realtà. Questa inversione di tendenza è l’avvio per la costruzione di un’immagine diversa dell’Italia, nuova, che racconta moltissime altre storie rispetto a quelle che negli ultimi anni ci siamo abituati a sentire. Essere giovani in Italia oggi resta incredibilmente difficile ma sono sempre di più le persone che acquistano il coraggio necessario per riempire di valore le proprie idee, credendoci profondamente, che decidono di impegnarsi per costruire un futuro brillante anche qui.
Sempre più persone decidono di collaborare, di fare rete e di tessere relazioni al fine di ridare fermento al panorama culturale italiano: idee, pensieri, iniziative e start up si moltiplicano, la voglia di fare sta investendo anche i borghi più piccoli e torniamo ad essere un paese che guarda al futuro. Il ruolo che l’avanguardia architettonica e legata al design gioca nel diffondere bellezza, innovazione e spontaneità è importante;
il peso che l’Università deve avere nel dare sostentamento a questa nuova ventata di pensieri, è fondamentale.
Io, da architetto e docente, ho sempre fermamente creduto nell’importanza della diffusione di sapere ed esperienza, nel premiare l’impegno e la caparbietà, nel ruolo rilevante che la collaborazione e la ricerca hanno.
Ora tutte queste azioni si riempiono di nuovi significati, di nuova fiducia e di un’inconsueta voglia di fare e realizzare; speriamo che l’energica ondata di spigliata novità portata dal Governo Renzi riesca al meglio a guidare un paese che, stanco di posizionarsi agli ultimi posti, ha tutte potenzialità per raggiungere la vetta!

_____________________________________________________________________________
Young thoughts

Italy has a new face: not only unemployment, job insecurity and pessimism distinguish young workers, but also creative spirit and innovation, the desire of valuing territory, passion, dedication and commitment.
Today 14.000 graduates escape each year from Italy and about one third of them come back: Optimistic and technologic young people who want to fight against the law of average and that obstinately prove there is not only one perspective to explain reality.
This trend’s inversion it’s the beginning for the construction of a different image of Italy, an image that tells many other new tales, different from the ones we are uses to listen to.
Being young today, in Italy it’s very hard but always more and more people find the courage to value their ideas, deeply believing in them, deciding to build a brilliant future here.
Even more people decide that collaborating and weaving relations can make the Italian cultural overview growing up: ideas, thoughts, initiatives and start up are increasing, the will of doing is covering even the smallest cities and we are coming back as a country who looks toward the future.
The architectonical and design avant-garde plays a fundamental role in diffusing beauty, innovation and spontaneity, University has a central position in feeding this new wave of thoughts. I firmly believe, as architect and professor, in the importance of the circulation of knowledge and experience, in repaying commitment and obstinacy, in the main role of collaboration and research. Now all of this actions purchase new meaning and conviction and we hope that the energetic wave of change brought by Renzi’s Government will drive a country that, tired of being at the last place of classification, has all the necessary potentiality to achieve the top!

MAISON & OBJET PARIS: une expérience merveilleuse!

" Le Spa de l'Architecte Simone Micheli" Maison & Objet 2014

” Le Spa de l’Architecte Simone Micheli” Maison & Objet 2014 | Paris

Appena due giorni fa sono rientrato da Parigi – città sorprendente e poliprospettica – che mi ha avvolto, come sempre, in un’aura di magia, cultura, spensieratezza e stile.
Là mi sono recato per Maison & Objet 2014, evento di valenza internazionale e punto di riferimento per i professionisti che operano nel settore dell’interior design e nella decorazione di interni.
La fiera traccia in esclusiva il profilo delle tendenze che in futuro animeranno il panorama cosmopolita di settore ed offre interessantissime opportunità di tessere relazioni e gettare le basi per future collaborazioni con i numerosi partecipanti che vivacizzano il Parco delle Esposizioni di Paris Villepinte, sede della fiera.
Quest’anno i cinque giorni di Maison & Objet sono stati pieni di incontri avvincenti, vivaci conversazioni e scambi energici di proposte ed opinioni.
Nuove idee, progetti inaspettati e profonde cooperazioni sono scaturiti da giornate cariche d’enfasi e d’adrenalina.
Per Maison & Objet ho realizzato “ Le spa de l’Architecte Simone Micheli” un luogo-opera che, attraverso forme, colori, contenuti, spazi e pensieri, ha celebrato le possibili metamorfosi che ogni giorno l’esperienza affronta; con lo scopo di offrire ad ogni visitatore un modo diverso, nuovo, ed eccitante per trasformare la sperimentazione quotidiana in quella memoria attiva che intelligentemente guida l’uomo.
La concezione di ogni centro benessere come un’opera d’arte caratterizzata da forte unicità e l’importanza della SPA come luogo di vita essenziale per l’uomo contemporaneo che oggi necessita di riappropriarsi della propria sensorialità originaria, sono stati, oltre che punti cardine della mia filosofia progettuale, anche i temi centrali della conferenza “Wellness centres like masterpieces” che ho tenuto Sabato 6 settembre durante lo svolgimento della fiera.
Alta l’attenzione che i visitatori hanno rivolto ai miei racconti, alle mie idee ed all’istallazione “Le spa de l’Architecte Simone Micheli” che ha saputo, con eleganza, avvolgerli in una dimensione immaginifica, trasportandoli in un raffinato rifugio in cui rilassare corpo e mente; grande l’interesse rivolto verso i prodotti e le proposte delle selezionate aziende partners (AQUASPECIAL, BAUWERK Parquet, BIFFI LUCE – AQLUS, BORALEVI Firenze, BOSSINI, BRAID, CERMIX, DISEGNO CERAMICA, DUCH TITLES, PETRACER’S CERAMICS-Pregiate Ceramiche Italiane, SPAZIO 08 – Glass & Design, 3D Group; partner tecnici: ADRENALINA, AXIA contract division, BASI ACHILLE, DOMOARIGATO, IMAGE, MYYOUR, SIGN SYSTEM) con cui, insieme, abbiamo reso questi giorni densi, fruttuosi ed indimenticabili.
Ringrazio per l’ottima organizzazione e l’elevata qualità della fiera Philippe Brocart, direttore generale SAFI.

______________________________________________________________________________________________

MAISON& OBJET PARIS: une expérience merveilleuse!

Two days ago I came back from Paris – amazing and polyhedral city – that wrapped me in a magic aura of culture, carefreeness and style.
I went there for Maison & Objet 2014 an international event and central point for professionals who work in interior design and decoration fields.
The fair exclusively draws the portrait of trends that in the future will liven cosmopolitan overview up and offers a interesting opportunity to weave relation and put the basis for next collaborations with many of the participants.
This year the five days of Maison & Objet have been full of engaging meetings, lively conversations and intense exchange of proposals and opinions. New ideas, unexpected projects and deep cooperations arose from days full of emphasis and adrenaline.
For Maison & Objet I created “The Spa de l’Architecte Simone Micheli” a masterpiece that, through shapes, colours, content, spaces and thoughts, celebrates the possible metamorphosis of every day experience, with the aim of offering to each visitor a different, new and exciting way to transform experimentation in active memory that cleverly drives men.
The conception that every wellness centre is like a work of art marked by its uniqueness and the importance of Spa as an essential place for contemporary man that looks for the re-appropriation of his own sensoriality have been the two central themes of the conference” Wellness centres like masterpieces” I held on Saturday, September 6th, during the fair.
Visitors paid high attention to my tales, my ideas and to the installation “The Spa de l’Architecte Simone Micheli” that has been able to wrap them in an imaginary dimension, driving them in a smart shelter in which they could relax body and mind;
Visitors were highly interested in products and proposals of the selected sponsoring companies (AQUASPECIAL, BAUWERK Parquet, BIFFI LUCE – AQLUS, BORALEVI Firenze, BOSSINI, BRAID, CERMIX, DISEGNO CERAMICA, DUCH TITLES, PETRACER’S CERAMICS-Pregiate Ceramiche Italiane, SPAZIO 08 – Glass & Design, 3D Group; Technical partners: ADRENALINA, AXIA contract division, BASI ACHILLE, DOMOARIGATO, IMAGE, MYYOUR, SIGN SYSTEM), with which, together, I worked to make unforgettable, fruitful and exciting these days.
I thank Philippe Brocart, SAFI General Manager, for the excellent organization and the high quality of the fair.

VACANZE ESTIVE – SUMMER HOLIDAYS 2014

I nostri studi rimarranno chiusi per la pausa estiva da lunedì 4 a venerdì 29 agosto 2014.
Riapriremo lunedì 1 settembre.
Cogliamo l’occasione per augurarvi buone vacanze.

A presto!

——————————————————————————————————————–

Our offices will be closed for summer break from Monday 4 to Friday, August 29, 2014.
We will reopen Monday, September 1st.
We take this opportunity to wish you a good summer.

See you soon!