La mia amante luce con la quale definisco i profili del presente-futuro


Progettare per me è come amare: vivo, immagino, sogno, creo, m’impadronisco sempre in maniera più forte della forma, della funzione e fermo su carta o su video, un pensiero che altrimenti sarebbe destinato ad esaurirsi o ad accatastarsi negli smemorati spazi del ricordo.
La realizzazione di un testo, sia architettonico che non, è veramente un momento magico, è un parto lento o veloce a seconda del grado di difficoltà operativa e concettuale, che non esaurisce la propria forza generatrice ad ultimazione del lavoro.
L’idea che per successive approssimazioni diviene spazio, superficie, è come un bambino che va molto amato, coccolato, aiutato a vivere al meglio la propria vita.
La luce per me è come cemento armato…….!
E’ una magica materia con la quale colloquiare che utilizzo, per disegnare, per realizzare luoghi incantati.
Con lei, perché la considero un’affascinante donna con un’incredibile carica erotica, ho un rapporto viscerale, strepitoso!
La domino e al contempo ne sono schiavo d’amore!
Ricevo da lei continue emozioni e attraverso la sue possibili espressioni, dono alle mie architetture mutevoli vite intrise di effervescente sentimento.
Mi sento in perpetua simbiosi con lei!
Ne sono innamorato da sempre.
Anche mio padre è sempre stato travolto emotivamente dalla sua meraviglia!
Lui, meraviglioso pittore, dipingeva “ascoltando” le variazioni della luce naturale per catturarne la verità e fermarne bidimensionalmente ispirati istanti donandogli eternità; io ne sento il “profumo” e attraverso i suoi mutevoli aromi permetto agli spazi di cantare.
Credo che tutto sia nato osservando mio padre che osservava il mistero della luce!
La luce permette alle cose di manifestarsi.
La luce mi permette di raccontare storie fantastiche sempre nuove e meravigliose.
La luce è per me una nobile ed erudita compagna d’avventura, con la quale condividere gli onori delle vittoriose battaglie per la valorizzazione dell’architettura, della vita!
Un bacio alla luce!

Foto
Le Terrazze, Treviso
interior design: Simone Micheli Lab
realizzazione ed ingegnerizzazione: Mioblu Special Wellness
©foto: Juergen Eheim