Sguardo prospettico

Immagine

Dovremo sempre più alterare il nostro pensiero immaginando la nuova architettura come un’architettura rigenerabile, alterabile, ibrida, contaminata e contaminante, elastica, destinata a durare lustri e non millenni, sempre più vicina al concetto di virtualità!
Dovremo dunque modificare il modo di pensare ai progetti e il modo di costruirli.
La mia non è una visione folle o pessimistica, rappresenta solo un’attenta riflessione sullo stato contenutistico del nostro anomalo presente. Ciò significa che dovrà essere definito un nuovo disegno per la determinazione di materie sostenibili, materie altre a impatto zero, materie proprie per nuovi usi etici, capaci di favorire il lavoro dell’architetto di domani.Una prossima ventura contemporaneità…
Credo che all’interno degli spazi dedicati all’uomo metropolitano possano accadere delle cose “altre”, possano essere narrate delle storie tridimensionali fuori dal conosciuto capaci di divenire nuova percezione e vita.

Foto: forma mentis | scultura per Visionnaire – by Simone Micheli

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...