Abitare sano: il rinascimento dei materiali

Secondo una definizione fornita dal Rathenau Institute, organizzazione olandese per la valutazione delle tecnologie, l’ambiente concorre alla definizione del design, divenendone un elemento di indirizzo nello sviluppo del prodotto. Questa visione pone l’ecologia al pari di principi industriali quali la funzionalità, l’estetica, l’ergonomia, e la qualità complessiva.
Negli ultimi anni, le risorse naturali hanno abbandonato l’appellativo di limite alla progettazione per abbracciare un nuovo status, collocandosi all’interno delle opportunità di progettazione proattive e responsabili.
L’utilizzo di materiali privi di tossine ha incontrato una diffusione e un progresso senza precedenti: si sono consolidati l’uso di prodotti chimici a bassa emissione di COV, la realizzazione di finestre o isolanti privi di mercurio e altri metalli pesanti e il rifiuto dell’utilizzo di colle o vernici nella struttura interna della casa.
Inoltre su scala più ampia, le città stanno attuando strategie per ridurre l’impronta di carbonio nella costruzioni, un esempio innovativo è il nuovo cemento antismog TX Active fotocatalizzante, in grado di abbattere gli inquinanti presenti nell’aria.
A supplire alla mancanza di alberi negli affollati centri metropolitani ci pensano invece gli edifici con capacità fotosintetiche: tetti verdi isolanti che producono energia solare, coperture esterne in grado di riscaldare l’acqua e produrre energia elettrica, oltre a raccogliere acqua di condensa in appositi serbatoi.
Il principale ostacolo per una totale conversione a risorse rinnovabili è però l’adesione ad un pensiero di economia che vive a breve termine, ad un approccio che incoraggia la decrescita a favore del riutilizzo adattivo.
Esistono però anche fattori che favoriscono la progressiva evoluzione di questo sistema: innanzitutto il rilevante risparmio economico che comporta, oltre alla progettazione di un design più semplice e una minore dipendenza delle pratiche di controllo della qualità.


Healthy living: materials reviving
According to a definition given by the Ruthenau Institute, a Dutch organization which evaluates new technologies, the environment takes part to the definition of design. The environment frequently becomes a pivotal element for the birth of design products. 
This vision gives equal relevance to ecology and industrial principles, like functionality, aesthetic appearance, ergonomics and overall quality.
In recent years, natural resources are no longer seen as a limit in designing. In fact, they are now considered as proactive and responsible planning opportunities.
The usage of toxin-free materials is experiencing a brand-new diffusion and development. As a matter of fact, using chemical products with a low VOC emission, the realization of mercury-free windows or insulations and the refusal of glues or varnishes for the internal structures of houses are practices which are gaining a growing popularity.
Furthermore, on a larger scale, cities are implementing strategies to reduce the carbon footprint in construction, an innovative example is the new TX Active photocatalyst antismog cement, able to reduce air pollutants.
To make up for the lack of trees in the crowded metropolitan centers we find buildings with photosynthetic capabilities: insulating green roofs that produce solar energy, external roofs that can heat water and produce electricity, as well as collect condensation water in special tanks .
The main hurdle for a total conversion to renewable resources, however, is the adherence to a short-term economic thought and to an approach that encourages decrease on behalf of adaptive re-use.
However, there are also factors that promotes the progressive evolution of this system: first of all the important economic savings that it entails, as well as the development of a most basic design and less dependence of quality control practices.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...