Ritmi frenetici per massimi risultati! | Hectic pace for maximum outputs!

Questo weekend, mentre con mia moglie Roberta mi trovavo al monte Tamaro nei pressi di Lugano, abbiamo riflettuto sulla vorticosità della nostra bolla temporale. L’uomo contemporaneo è spesso travolto dalla velocità con cui il mondo circostante si muove, si evolve e procede.  Le preoccupazioni che sorgono dalla necessità di stare al passo con tempistiche fulminee,…

AGRICOLTURA O ARCHITETTURA?

Già agli albori della coltivazione i primi agricoltori, forgiati da decenni di esperienza, constatarono che la fertilità di un terreno diminuiva proporzionalmente al numero di raccolti uguali che il medesimo terreno aveva ospitato. Ne dedussero la necessità di provare a cambiare tipo di raccolto e lasciar periodicamente riposare la terra. La cosa funzionò e nacque…

La ricchezza del viaggiatore

Torno da Bari carico dell’energia che manifestazioni nuove e meravigliosamente attuali come il Festival dell’architettura PugliArch riescono a regalarti. Una delle sorprese più inedite e gradite in questo viaggio nella sostenibilità è stato l’incontro con Domitilla Dardi, la curatrice per il Design del MAXXI Architettura di Roma che ha presentato il mio intervento sul Design Etico. Con…

Ascoltare il ritmo del mondo

Nell’antichità si aveva l’accortezza di considerare il mondo umano come indissolubilmente legato al mondo naturale. Un cataclisma era un evento che sconvolgeva i raccolti, ma, ancor di più che fungeva da monito, vuoi per superstizione popolare, vuoi per un istinto radicato nell’anima in grado di donarci quel senso del limite che sembriamo aver perso. Qualsiasi…

Less is more. Semplicità che illumina.

“Less is more”. Ogni nuovo anno va iniziato con dei buoni propositi e se devo pensare a un “principio guida” per i prossimi 365 giorni che verranno, non trovo massima migliore di questa. Queste tre parole brevi e incisive, perfetto elogio di quella semplicità piena che rende l’architettura grande, erano l’architrave concettuale, il credo portante,…

La bellezza salverà il mondo

“Non esiste crisi per l’intelligenza”. Questa frase, pronunciata da un amico qualche giorno fa, mi è tornata alla mente questa mattina mentre guardavo una foto del cantiere dell’Oversea Building a Sottomarina di Chioggia che mi era appena stata inviata per mail. Vedere, in quella foto, il quasi completato progetto tra quella folla di architetture estranee…

Specchiamoci nell’architettura

L’architettura è profondamente radicata, come le fondamenta dei suoi stessi edifici, nella società. Trae linfa dalle strutture economiche, politiche e civili che caratterizzano un determinato tempo. L’architettura è uno specchio, un ritratto del mondo in cui viviamo. Lo specchio e il ritratto che noi stessi abbiamo scelto affidandoci a quel “senso del bello” che fin…