In equilibrio

  Sono oltre 7000 anni che il genere umano conosce ed usa questa parola. Equilibrio in politica, in natura, in chimica e perché no anche equilibrio in architettura. Si può trovare equilibrio nell’eccesso? Madre Natura dice che non possiamo aspirare a tanto: per salvaguardare le generazioni future ognuno di noi dovrebbe avere ciò che è…

Passare i biscotti

 Le star del passato, di martedì scorso, lasciano il posto oggi al futuro. Questa mattina ho preso in braccio il futuro, è leggero, anche un po’ assonnato se devo dire la verità, l’ho portato sul divano e abbiamo fatto colazione insieme. Bevendo il latte, mi ha guardato sorridento, poi mi ha chiesto: papà mi passi…

Tempo al Tempo

Gli eventi e I progetti mi travolglono. Oggi qui e domani là, sono sempre in continuo movimento mentale e fisico. Ho la fortuna di aver costruito la mia vita professionale seguendo il mio istinto e le mie passioni ma, come tutti, devo fare spesso i conti con quelle attività collaterali al mio fare di architetto che…

Got Ethics?

Migliorare la qualità della vita è l’obiettivo che da sempre si prefiggono tantissime discipline come la medicina e la scienza. Per quanto riguarda la dimensione dell’architettura e del design, oggi, lavorare sulla qualità della vita significa compiere e ricercare spasmodicamente etici gesti. Un oggetto o uno spazio etico devono rispondere a requisiti come immediatezza, sostenibilità,…

Ricordati di riflettere prima di fare!

Ogni città è un immenso crogiuolo di simboli, oggetti e strutture che – seppur in modo diverso – hanno concorso a caratterizzare le strade, gli edifici, i quartieri.In quelle che una volta erano le zone periferiche delle grandi città, oggi si assiste a un repentino mutare degli scenari architettonici che hanno il merito di dare una…

Progettare senza inibizioni

 Prendo un disegno dalle mani di Cesar, che me lo porge. Lo guardo: spontaneo, energico, diretto, positivo, mi fa sorridere, vedo lo stadio, la porta, il portiere che si muove. Tutto è lì, conchiuso, perfetto ai miei occhi. Cosa traspare da mio figlio e il suo disegno, perché mi dice così tanto? Ci mettiamo una…

Miti d’oggi: Parigi, Barthes e il Dio che è nei dettagli

Nell’ormai lontano 1957, a Parigi, venne pubblicato un volumetto rivoluzionario intitolato Mythologies, che in Italia venne poi tradotto con l’evocativo “Miti d’oggi”. Il libro in questione non è nient’altro che una raccolta di ritratti della società francese dell’epoca, delineata a partire dall’analisi di oggetti semplici e appartenenti alla sfera del quotidiano. Gli articoli, raccolti in…

Il tempo dei gesti

  Tra i simbolici oggetti, arroccati insieme a moltitudini di libri su gli scaffali del mio studio, trova un posto privilegiato la “Olivetti Lettera 32 portatile” con la quale vedevo e sentivo scrivere mia madre. Questa macchina, reale recente storico cimelio rappresenta oltre l’intrinseco valore affettivo, riferito a quanto sopra espresso, rappresenta per me un…

Etica e sostenibilità: carburanti per il futuro

Esistono dei paesaggi naturali talmente belli e struggenti da riuscire a mettere radici nel cuore e  nella mente e rimanere impressi, scolpiti nei nostri pensieri, già dopo il primo sguardo. Ho trascorso le vacanze di Natale e l’inizio di questo 2012 a Cape Town con mia moglie Roberta e con mio figlio Cesar; a due…

Progettando viaggi digitali

Il progettare non si esaurisce nella tecnica. Quando si parla di progettare si parla di emozione. Di sorpresa, amore, stupore. Si parla di quel senso di trasporto che anima le grandi passioni. Progettare è vita, è un viaggio che si intraprende oggi verso un domani, carichi delle esperienze del nostro passato. Quello che creo e…