Domenica 4 marzo

Mi trovo dopo molto tempo nella mia vecchia scuola elementare, in un giorno così importante per il futuro dell’Italia e subito, percorrendo quei corridoi in penombra, attraverso anche i miei ricordi. Mi rendo conto che nulla è cambiato da allora.  Stesse mura bianche, a tratti verniciati per metà altezza da leggere sfumature. Stessa atmosfera asettica…